Posizione geografica di Ragusa

Ultima modifica 12 marzo 2018

Ragusa sorge su una catena collinare, Monti Iblei, localizzata nella parte sud-orientale della Sicilia, è il capoluogo di provincia più meridionale dell'Italia.

Ha un'altitudine che supera i 500 metri sul livello del mare dal quale dista circa 20 Km. 
La cima più elevata è il Monte Arcibessi(906 slm), che fa parte dei Monti Iblei.

La città di Ragusa è delimitata a est dal Monte San Cono,dove scorre il fiume Irminio che è il più importante della Sicilia sud-orientale; a nord è delimitata dal Monte Patro, dove scorre il fiume San Leonardo. A sud c'è il monte Bollarito che divide Ragusa tramite il torrente Fiumicello. Ibla, la parte antica della città, sorge su una collina situata a ovest e, affiancata su un monte, si estende Ragusa.

Originariamente una vegetazione tipicamente mediterranea, costituita da alberi di alloro e querce, ricopriva tutto il territorio. Tale configurazione subì una modifica per favorire la coltivazione di cereali ed agevolare la pastorizia.

Il fiume Irminio, che costeggia il territorio della provincia di Ragusa ed in particolare divide a metà il comune di Giarratana e Ragusa, ha subito negli anni un calo del livello idrico medio, tuttavia la creazione di una diga ha fatto nascere il lago artificiale denominato Lago di S.Rosalia.

La posizione geografica di tipo collinare della città di Ragusa, determina un clima mediterraneo ma con temperature medie più basse rispetto ad altre città che si estendono lungo la costa siciliana. 
La stagione invernale è solitamente piuttosto piovosa e, nella parte più alta della città si possono verificare delle nevicate, il periodo di elevata piovosità si protrae fino a marzo.